Come cercare e trovare il cucciolo di chow chow

Come cercare e trovare il cucciolo di chow chow

Capita spesso che ci si innamori di questa razza per caso, magari se ne vede uno per strada e diventa un pensiero fisso e così magari si inizia a cercare un cucciolo.  Esistono più strade per acquistare un cucciolo e molte di esse ,anche se all’apparenza sembrano più semplici ed immediate nascondono  truffe e sofferenza; analizziamole in dettaglio per capire meglio:

Negozio di animali

Capita spesso di vedere per strada o nei centri commerciali vetrine di negozi con cuccioli ; nonostante questo non sia consentito dalla legge ,poiché i cuccioli non potrebbero essere esposti ma dovrebbero essere in appositi spazi più tranquilli,  quasi sempre si trovano in vetrina per attirare il pubblico meno esperto.

.

Un cucciolo per un negoziante è equiparato a merce e per l’acquisto si rivolge ad un grossista che a sua volta si rivolge ad un capannone di allevamento di solito estero , dove dalle 30 alle 50 femmine ,anche di razze diverse, ogni calore vengono accoppiate e fatte partorire in gabbie più o meno grandi, i cuccioli che sopravvivono alle scarse cure vengono destinati alla vendita appena inizia lo svezzamento (intorno ai 20 giorni circa) e la madre destinata ad un nuovo accoppiamento fin quando ce la farà. I cuccioli così iniziano il loro cammino su camion o furgoni e arrivano ai vari grossisti in diversi paesi e poi ai piccoli negozi che vediamo tutti i giorni .

I cuccioli tra i 30 e i 50 giorni raggiungono la loro destinazione finale ad una età troppo precoce sia per la legge che per la salute fisica e psichica ed infatti tantissimi non ce la fanno e muoiono di gravi malattie infettive dopo poco giunti a destinazione o poco dopo essere stati acquistati da ignari acquirenti che credevano che il cucciolo avesse i 3 mesi e 21 giorni previsti dalla legge almeno e tutti i vaccini ; quelli che sopravvivono di solito non sono bei esemplari che rispecchiano lo standard perché non sono frutto di selezione , spesso hanno problemi di accrescimento perché non hanno avuto buon cibo nelle quantità giuste e spesso hanno problemi caratteriali perché non hanno vissuto abbastanza a lungo con la madre e i fratelli;

Di solito questi cuccioli non hanno pedigree e non si sa di chi sono figli e se lo hanno è bene informarsi  che sia un documento vero con dati veritieri considerando anche che di solito un cucciolo di 1 o 2 mesi anche italiano non ha ancora il proprio pedigree poiché la pratica si completa ai 3 mesi di età con i dati del proprietario.

Finto privato

Spesso si trova nei siti di annunci , c’è scritto che una persona ha disponibili dei cuccioli da cucciolata nata in casa , li vende a poco prezzo senza pedigree e l’unico contatto è un numero di telefono con il quale mandano le foto del cucciolo che vi interessa

,(in genere hanno in vendita anche cuccioli di altre razze)  se si riesce ad avere un appuntamento a casa del venditore  di solito quando si va i genitori del cucciolo non ci sono e dopo avervi messo il cucciolo in braccio tentano di vendervelo a tutti i costi oppure vi danno appuntamento in un luogo pubblico (piazza, autostrada, pompa di benzina ecc)  direttamente per consegnarvi il cucciolo.

Il cucciolo non proviene realmente da cucciolata nata in casa in italia ma viene sempre dai capannoni da cui si riforniscono i negozi solo che non avete a che fare con un commerciante legalmente riconosciuto ma con una persona che semplicemente acquista e rivende senza nessun controllo.

Privato con una o più femmine (e maschio/i)  senza pedigree

Questa è una fase successiva all’acquisto di un cucciolo maschio o femmina che sia ;

una persona che ha acquistato  un cucciolo in un negozio o da un finto privato decide di testa sua, poiché nessun esperto giudice può valutare il suo cane poiché non ha documenti che provino che sia di razza, che il suo/a chow è da riproduzione e lo/a fa accoppiare con la scusa che se non si accoppia rischia malattie e sofferenza pur sapendo che il suo chow chow non ha antenati conosciuti ne nell’aspetto fisico ne per il carattere e ne per quanto riguarda la salute.

Questo privato giustifica la cucciolata dicendo che ama troppo la razza e non vedeva l’ora di vedere come sono i cuccioli di questa razza ma non ne conosce storia, attitudini, colori, particolarità fisiche e nemmeno lo standard ; per lui sono cani come tutti gli altri e basta .

I cuccioli li vende tramite annunci su social network o siti di annunci ad un prezzo basso a 60 giorni (così dichiara) con o senza : sverminazione , vaccino e microchip pur sapendo che è contro la legge vendere cuccioli di razza senza pedigree ; di solito se gli e lo fate notare si arrabbia molto e asserisce di aver ragione lui .

In genere se andate voi da lui la madre dei cuccioli la trovate li ma può capitarvi l’annuncio del proprietario del maschio che vende “ il diritto di monta” che il  proprietario della femmina gli ha consegnato verso i 50 giorni assolutamente ignorando i tempi di corretto sviluppo comportamentale di un cuccio di chow chow.

Queste persone si sentono allevatori pur non avendone  conoscenze e  titoli  e nemmeno  cani tali da meritare la riproduzione  e a volte  pur di giustificarsi cedono cuccioli con finti pedigree di associazioni senza valore.

Privato con una o più femmine o maschi con pedigree provenienti da allevamenti riconosciuti

Questo è il caso di una persona che ha cercato il proprio cucciolo a lungo, si è informato tanto , conoscendo tanti chow e tanti allevatori diversi e poi ha deciso di affidarsi ad un allevatore serio e riconosciuto,  magari aspettando anni , per acquistare un cucciolo o magari col tempo più di uno e che al tempo giusto, chiedendo consiglio al proprio allevatore decide di provare l’esperienza di una cucciolata.

Queste persone pur essendo privati cedono cuccioli con gli stessi tratti e le stesse cure e attenzioni di un allevatore riconosciuto ;

non si sognerebbero mai di fare del male o sfruttare la propria femmina e in genere poi dai cuccioli non riescono a separarsi del tutto e magari uno lo tengono.

Il prezzo può essere un po’ inferiore a quello di un allevatore riconosciuto ma avendo affrontato quasi le stesse spese difficilmente sarà molto differente.

Questa persona cede i cuccioli almeno alle 10 settimane, con sverminazioni, microchip e iscrizione all’anagrafe canina , piano vaccinale iniziato e pedigree.

La cucciolata risulta anche sul sito dell’ enci alla voce “accoppiamenti recenti” nella quale si può vedere tutta la documentazione dei genitori e degli antenati.

Allevatore riconosciuto ENCI- FCI

Gli allevatori riconosciuti non sono molti in Italia , sono persone molto appassionate della razza che da anni allevano i propri chow chow con passione e dedizione dedicando la propria vita a questa razza ;è possibile trovarli tutti sul sito ENCI nell’elenco degli allevatori con affisso consultabile qui : http://www.enci.it/allevatori/allevatori-con-affisso?idRazzaFci=205

Alcuni di loro hanno fatto la storia del chow chow  in italia e all’estero e sono quasi tutti riuniti in una associazione, l’ANICC  (Associazione Nazionale Italiana Chow Chow) associazione ufficialmente riconosciuta che come scopo ha quello di tutelare e promuovere questa splendida  razza ;Tutti possono iscriversi all’anicc ed usufruire dei consigli dei soci più esperti.L’elenco degli allevatori associati è consultabile qui : http://www.clubitalianochowchow.com/allevatori.htm

Gli allevatori non fanno molte cucciolate all’anno e quindi non è insolito che per un cucciolo si debba aspettare, ma questa attesa , il conoscere gli allevatori con visite e telefonate , il vedere tanti chow chow , parlare con appassionati fa tutto parte di una corretta gestione dell’arrivo di un cucciolo che di certo metterà le basi per una fantastica lunga convivenza con questo splendido cane.

Gli allevatori sono molto scrupolosi nella scelta   della nuova famiglia, sono sempre disponibili per consigli e soluzioni e cedono cuccioli almeno alle 10 settimane  perfettamente curati, nutriti, socializzati ovviamente con sverminazioni , microchip e iscrizione all’anagrafe canina, piano vaccinale iniziato , pedigree e garanzie.

Come per i precedenti la cucciolata risulta anche sul sito dell’ enci alla voce “accoppiamenti recenti” nella quale si può vedere tutta la documentazione dei genitori e degli antenati.

Il prezzo di un cucciolo di allevamento rispecchia la qualità, l’impegno e la dedizione e le spese dell’allevatore , potrebbe variare da un allevatore ad un altro ma è comunque non negoziabile e da non chiedere mai bruscamente all’inizio di una prima conversazione facendo intendere che è l’ unica cosa che ci interessa.

Vieni a scoprire tutto quello che devi sapere sul cucciolo chow chow : http://www.ilmondodelchowchow.it/category/cucciolo-chow-chow/

Se questo articolo ti è piaciuto e lo hai trovato utile o vuoi raccontare la tua esperienza ricordati di lasciare un commento qui sotto e di condividere, così che anche altri possano dire la loro! Se vuoi vedere la foto del tuo chow chow su questo sito invia foto alla nostra pagina  https://www.facebook.com/ilmondodelchowchow/?ref=aymt_homepage_panel

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

il mondo del chow chow